Ravioli neri di mazzancolle

Siamo tutti abituati a mangiare i ravioli ripieni di ricotta e altri condimenti. Io ho voluto portare il pesce all'interno del raviolo, per aumentare ancora di più il sapore del piatto. Per molti amici il miglior piatto mai cucinato, voi cosa ne pensate?

Ingredienti per 6 persone

Per la sfoglia Per il brodo di pesce
200 g di farina sedano, carota e cipolla
2 uova 2 litri di acqua fredda
1 bustina di nero di seppia 10 teste dei gamberoni
Per il ripieno Per condire
10 gamberoni 1 sacchetto di vongole
50 g di gamberetti rosa 50 g di gamberetti rosa
scorza di 1 limone 300 g di canocchie
4 foglioline di basilico 15/20 pomodorini
ginger un pezzetto 3 moscardini

Sfoglia: mettete nella ciotola dell'impastatrice la farina, 2 uova e una bustina di nero di seppia. Azionatela e fatela lavorare con il gancio impastatore per 6/8 minuti. Terminate di lavorare la pasta su di un piano di lavoro infarinato. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per un'ora.

Brodo di pesce: fate soffriggere in una padella con i bordi alti sedano, carota e cipolla (precedentemente tutti tagliati a dadini). Aggiungete le teste dei gamberoni e fate cuocere per circa 3-4 minuti. Aggiungete 2 l di acqua FREDDA da frigo.

Fate cuocere 20-25 minuti a fuoco medio. A cottura ultimata filtrate il brodo.

Ripieno: frullate per pochi secondi gamberoni, gamberetti, basilico, ginger e la scorza di limone. Se fate tanto ripieno vi consiglio di dividere il pesce e ripetere questa operazione più volte. Non dovete frullare a lungo, altrimenti otterrete una poltiglia, vi consiglio solo 5 secondi, controllate e poi al massimo frullate ancora un po'. I gamberoni devono rimanere grossolani.

Sugo: fate soffriggere uno scalogno in abbondante olio di oliva. Nel frattempo frullate i moscardini, in questo caso dovete ottenere un trito molto fine. Aggiungeteli allo scalogno e fateli cuocere per 5 minuti fino a quando non si saranno divisi in tante piccole parti e avranno mutato il loro colore. Aggiungete ora i pomodorini tagliati in quattro, la polpa delle canocchie (precedentemente pulite) e un mestolo di brodo di pesce. Fate cuocere una decina di minuti ed infine aggiungete i gamberetti. Completate la cottura per altri 5 minuti.

A parte, poco prima di impiattare, fate aprire le vongole con olio e uno spicchio di aglio. Importante fare questa operazione proprio all'ultimo secondo prima di servire.

Ravioli: prendete la pasta dal frigo, tagliatene un pezzetto, infarinatela e cominciate a stenderla (se usate la macchina per tirare la sfoglia vi consiglio di arrivare fino al penultimo spessore, passando sempre per ogni singolo spessore).

Prendete un coppapasta dal diametro di circa 10 cm e ricavatene tanti dischetti. Mettete un cucchiaino abbondante di ripieno al centro del disco di pasta e richiudetelo a metà. Abbiate cura nel richiudere il raviolo con le dita e successivamente aiutandovi con una forchetta.

N.B. Usate molta farina per non fare attaccare i ravioli, questo tipo di sfoglia tende ad attaccarsi molto al piano di lavoro. Se prima di cuocerli si fossero attaccati alla carta da forno del vostro vassoio mettete i ravioli con la carta da forno dentro l'acqua che bolle, in questo modo si staccheranno da soli senza che si rompano. Potete anche surgelare i ravioli per evitare che si attacchino.

Portate a bollore abbondante acqua con poco sale e un cucchiaio di olio. Mettete a bollire i ravioli e scolateli dopo 2 minuti di cottura. Metteteli nella padella con il sugo e allungate con un mestolo di brodo di pesce. Fate cuocere un paio di minuti e servite assieme a qualche vongola.

Buon appetito!

 

Pesce, Primidavide